domenica 15 febbraio 2015

BLOGGER XXI SECOLO


FRANCES COPPOLA



















Chi é Frances Coppola 
In una vita precedente ho lavorato per le banche ... ora che scrivo su di loro. In realtà scrivo di finanza ed economia in generale. E qualsiasi altra cosa che mi interessa - così potrebbe accadere messaggi su questo sito che non hanno nulla a che fare con banche, economia o la finanza. In realtà si potrebbe avere qualcosa a che fare con la musica, dato che sono un associato del Royal College of Music e un cantante professionista e insegnante. Sono anche un alunno di Cass Business School, dove ho fatto un MBA con specializzazione in finanza e gestione del rischio.   


Dal suo blog tradotto:
La BCE ha bruscamente annunciato il ritiro della "rinuncia", in base al quale è stato preparato ad accettare titoli sovrani greci come garanzia per la liquidità. Questo creato un notevole Twitter tempesta, con un sacco di gente arrabbiata dicendo azione della BCE è stato oltre il suo mandato e troppo precipitare: esso avrebbe dovuto almeno atteso il ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, per incontrare il suo omologo tedesco, e non dovrebbe agire come se il programma di salvataggio era finita quando i negoziati erano ancora procedendo. Lo ammetto, ero una di quelle persone. E io sto con le mie opinioni. La BCE agisce ben oltre il suo mandato nel cercare di influenzare i negoziati tra gli Stati membri della zona euro per quanto riguarda i termini e le condizioni in base alle quali gli Stati membri prestano ai loro partner in difficoltà. Non ha attività interferire nella politica fiscale: se il governo greco decide di correre 1,5% avanzi di bilancio, invece del 4,5%, escursioni salari minimi e di creare un sacco di posti di lavoro di governo, non è nessuna delle attività della BCE. Fallimenti della politica monetaria della BCE sono legione: si dovrebbe mettere la propria casa in ordine, piuttosto che interferire nello svolgimento della politica di bilancio. E peggio, la sua interferenza persistente politica fiscale è un chiaro conflitto di interessi, come l'avvocato generale della Corte di giustizia europea ha rilevato in relazione al programma OMT. Non dovrebbe essere un membro della Troika a tutti, e certamente non dovrebbe utilizzare cambiamenti nella politica fiscale da un governo sovrano democraticamente eletto - anche uno che ha ereditato un'economia in brandelli con un massiccio debito - come giustificazione per limitare liquidità sistema bancario del paese. La politica monetaria non dovrebbe mai essere utilizzato per fini fiscali o politici. Non mai. OK, sbraitare su. Ho pensato a questo un po 'di più ora. Qualcosa non abbastanza tornano. In primo luogo, vi è la temporizzazione. Il governo Syriza è ormai al potere da dieci giorni. Perché la BCE attendere fino ad ora di staccare la spina in materia di esenzione? Potrebbe semplicemente essere che oggi è stata la prima riunione prevista del consiglio direttivo. Ma questo non esattamente suggeriscono che si tratta di un problema urgente - così perché è la BCE facendo questo ora, dato che l'estensione di salvataggio non è fino al 28 febbraio e la Grecia ha già chiesto per tempo a venire con un piano alternativo? In secondo luogo, vi è la temporizzazione. (Sì, voglio dire che). Varoufakis ha incontrato il capo della BCE Mario Draghi ieri e incontra il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schäuble oggi. Tra questi due riunioni della BCE tirato la rinuncia. Perché? Beh, Schäuble è apertamente ostile alle idee di Varoufakis di riduzione del debito e la fine di austerità, mentre Draghi ha finora mantenuto molto tranquillo (anche se il suo vice Vitor Constancio è stato più schietta). Schäuble sarà senza dubbio alla ricerca di sostegno esplicito da parte della BCE. Se questa azione essere preso come segnalazione il Consiglio direttivo della BCE, il cui lato è su? E in terzo luogo, vi è questo: Notare la data. Sì, avete letto bene. Oltre 6 mesi fa, Varoufakis previsto che la BCE avrebbe tentato di tirare il finanziamento da parte delle banche greche. Naturalmente, l'azione di oggi non sta tirando finanziamenti da banche greche, in quanto possono ancora impegnare altre attività presso la BCE. Ma tutti i finanziamenti utilizzando qualsiasi forma di debito sovrano greco deve, dal 11 febbraio, sono disponibili presso la banca centrale ellenica nel liquidità di ultima istanza (ELA) schema. E lo schema ELA stesso è sotto il controllo della BCE e rivisto ogni due settimane. La BCE potrebbe tirare in qualsiasi momento.
Il commento di Varoufakis è senza dubbio un riferimento al fatto che tirando ELA dalle banche greche causerebbe loro improvviso crollo disordinato. La BCE ha utilizzato questo trucco prima: ha minacciato di tirare ELA dalle banche irlandesi nel 2010, e in realtà tirato ELA dal cipriota Laiki Bank e la Banca di Cipro, costringendo la chiusura immediata e ristrutturazione. Questa seconda parte di rischio calcolato ha portato alla peggiore decisione salvataggio bancario nella storia del pianeta, che era (per fortuna), successivamente rovesciato dal legislatore cipriota. Indebolimento assicurazione dei depositi è quasi pazzi criminali. Ma tirando ELA dalle banche greche avrebbe un impatto molto più grande. Tedeschi fantasticare che ELA possa essere tirato senza impatto sistemico, ma questo non è lontanamente credibile. L'impatto sarebbe più piccolo di quanto sarebbe stato nel 2010, ma sarebbe comunque fortemente destabilizzante per il sistema finanziario globale. Tale azione dovrebbe migliorare notevolmente la reputazione della BCE per incompetenza e probabilmente finirà la carriera dei suoi alti funzionari. Se il crollo delle banche greche precipitato l'uscita disordinata della Grecia dall'Euro, ci sarebbero perdite significative per la BCE stessa, gli altri governi dell'Eurozona e probabilmente il FMI. L'impatto sull'economia europea sarebbe devastante e avrebbe inviato onde d'urto in tutto il mondo. E sarebbe un precedente importante. Se uno Stato membro può lasciare, così può altri. Come può la BCE avere credibilità in quanto custode dell'euro, se si è visto da costringere attivamente gli Stati membri? Se la BCE ha costretto un collasso bancario tirando ELA, la Grecia potrebbe provare a zoppicare sul all'interno della zona euro, come ha fatto a Cipro, con controlli sui capitali per evitare la fuga di capitali. Ma questa sarebbe la peggiore situazione possibile per la Grecia e sembra altamente improbabile che il governo greco avrebbe nemmeno in considerazione. L'economia della Grecia è già in forma peggiore di Cipro di era, al momento del suo crollo bancario e sistema bancario di Cipro è stato paralizzato ma non distrutto dalla ristrutturazione. Sistema bancario della Grecia sarebbe stata distrutta irreparabilmente. La Grecia non avrebbe altra scelta che creare una nuova valuta e reflazionare la sua economia direttamente tramite la banca centrale. Ciò significa lasciando 
l'Euro, almeno temporaneamente.











Così come ha detto Varoufakis, la minaccia della BCE di tirare ELA sembra essere vuoto. Ho detto su Twitter che ho pensato che l'azione della BCE è stata dimostrazione di forza. Karl Whelan, a quanto pare, pensa così anche. "Rilassati, non è un grosso problema. Solo alcuni muscoli di essere flesso." dice all'inizio di questo blogpost. Ma la cui piume sta la BCE cerca di arruffare? Lorcan pensa che la destinazione è la Grecia: Quindi, tutti insieme, la mossa della BCE dovrebbe avere poco effetto immediato sulle banche greche, a condizione non vi è una completa perdita di fiducia nel sistema bancario greco nei prossimi giorni, e deve essere considerato per quello che è: il BCE sta facendo pressione il governo greco. Ministro delle finanze della Grecia, Yanis Varoufakis, è stato agitando per la riduzione del debito greco in quanto la sua nomina dopo l'elezione di gennaio. Oggi la BCE ha dato risposta alle sue mosse. Se il governo greco non è d'accordo a rientrare di un programma, la BCE non permetterà il suo debito da utilizzare come garanzia. Io non ci credo. Se questa è l'intenzione della BCE, si sta giocando a destra nelle mani di Varoufakis. E 'come se un giocatore di scacchi deliberatamente scelto di adottare la strategia di gioco esatto che il suo avversario, sei mesi prima, aveva pubblicato in una rivista di scacchi. Draghi è altrettanto buono teorico gioco come Varoufakis, ei due uomini si è riunito prima della decisione della BCE. Non è solo credibile che Draghi avrebbe involontariamente adottare la strategia di gioco di Varoufakis   La BCE ha bruscamente annunciato il ritiro della "rinuncia", in base al quale è stato preparato ad accettare titoli sovrani greci come garanzia per la liquidità. Questo creato un notevole Twitter tempesta, con un sacco di gente arrabbiata dicendo azione della BCE è stato oltre il suo mandato e troppo precipitare: esso avrebbe dovuto almeno atteso il ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, per incontrare il suo omologo tedesco, e non dovrebbe agire come se il programma di salvataggio era finita quando i negoziati erano ancora procedendo. Lo ammetto, ero una di quelle persone. E io sto con le mie opinioni. La BCE agisce ben oltre il suo mandato nel cercare di influenzare i negoziati tra gli Stati membri della zona euro per quanto riguarda i termini e le condizioni in base alle quali gli Stati membri prestano ai loro partner in difficoltà. Non ha attività interferire nella politica fiscale: se il governo greco decide di correre 1,5% avanzi di bilancio, invece del 4,5%, escursioni salari minimi e di creare un sacco di posti di lavoro di governo, non è nessuna delle attività della BCE. Fallimenti della politica monetaria della BCE sono legione: si dovrebbe mettere la propria casa in ordine, piuttosto che interferire nello svolgimento della politica di bilancio. E peggio, la sua interferenza persistente politica fiscale è un chiaro conflitto di interessi, come l'avvocato generale della Corte di giustizia europea ha rilevato in relazione al programma OMT. Non dovrebbe essere un membro della Troika a tutti, e certamente non dovrebbe utilizzare cambiamenti nella politica fiscale da un governo sovrano democraticamente eletto - anche uno che ha ereditato un'economia in brandelli con un massiccio debito - come giustificazione per limitare liquidità sistema bancario del paese. La politica monetaria non dovrebbe mai essere utilizzato per fini fiscali o politici. Non mai. OK, sbraitare su. Ho pensato a questo un po 'di più ora. Qualcosa non abbastanza tornano. In primo luogo, vi è la temporizzazione. Il governo Syriza è ormai al potere da dieci giorni. Perché la BCE attendere fino ad ora di staccare la spina in materia di esenzione? Potrebbe semplicemente essere che oggi è stata la prima riunione prevista del consiglio direttivo. Ma questo non esattamente suggeriscono che si tratta di un problema urgente - così perché è la BCE facendo questo ora, dato che l'estensione di salvataggio non è fino al 28 febbraio e la Grecia ha già chiesto per tempo a venire con un piano alternativo? In secondo luogo, vi è la temporizzazione. (Sì, voglio dire che). Varoufakis ha incontrato il capo della BCE Mario Draghi ieri e incontra il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schäuble oggi. Tra questi due riunioni della BCE tirato la rinuncia. Perché? Beh, Schäuble è apertamente ostile alle idee di Varoufakis di riduzione del debito e la fine di austerità, mentre Draghi ha finora mantenuto molto tranquillo (anche se il suo vice Vitor Constancio è stato più schietta). Schäuble sarà senza dubbio alla ricerca di sostegno esplicito da parte della BCE. Se questa azione essere preso come segnalazione il Consiglio direttivo della BCE, il cui lato è su?

E in terzo luogo, vi è questo: Notare la data. Sì, avete letto bene. Oltre 6 mesi fa, Varoufakis previsto che la BCE avrebbe tentato di tirare il finanziamento da parte delle banche greche. Naturalmente, l'azione di oggi non sta tirando finanziamenti da banche greche, in quanto possono ancora impegnare altre attività presso la BCE. Ma tutti i finanziamenti utilizzando qualsiasi forma di debito sovrano greco deve, dal 11 febbraio, sono disponibili presso la banca centrale ellenica nel liquidità di ultima istanza (ELA) schema. E lo schema ELA stesso è sotto il controllo della BCE e rivisto ogni due settimane. La BCE potrebbe tirare in qualsiasi momento. Il commento di Varoufakis è senza dubbio un riferimento al fatto che tirando ELA dalle banche greche causerebbe loro improvviso crollo disordinato. La BCE ha utilizzato questo trucco prima: ha minacciato di tirare ELA dalle banche irlandesi nel 2010, e in realtà tirato ELA dal cipriota Laiki Bank e la Banca di Cipro, costringendo la chiusura immediata e ristrutturazione. Questa seconda parte di rischio calcolato ha portato alla peggiore decisione salvataggio bancario nella storia del pianeta, che era (per fortuna), successivamente rovesciato dal legislatore cipriota. Indebolimento assicurazione dei depositi è quasi pazzi criminali. Ma tirando ELA dalle banche greche avrebbe un impatto molto più grande. Tedeschi fantasticare che ELA possa essere tirato senza impatto sistemico, ma questo non è lontanamente credibile. L'impatto sarebbe più piccolo di quanto sarebbe stato nel 2010, ma sarebbe comunque fortemente destabilizzante per il sistema finanziario globale. Tale azione dovrebbe migliorare notevolmente la reputazione della BCE per incompetenza e probabilmente finirà la carriera dei suoi alti funzionari. Se il crollo delle banche greche precipitato l'uscita disordinata della Grecia dall'Euro, ci sarebbero perdite significative per la BCE stessa, gli altri governi dell'Eurozona e probabilmente il FMI. L'impatto sull'economia europea sarebbe devastante e avrebbe inviato onde d'urto in tutto il mondo. E sarebbe un precedente importante. Se uno Stato membro può lasciare, così può altri. Come può la BCE avere credibilità in quanto custode dell'euro, se si è visto da costringere attivamente gli Stati membri? Se la BCE ha costretto un collasso bancario tirando ELA, la Grecia potrebbe provare a zoppicare sul all'interno della zona euro, come ha fatto a Cipro, con controlli sui capitali per evitare la fuga di capitali. Ma questa sarebbe la peggiore situazione possibile per la Grecia e sembra altamente improbabile che il governo greco avrebbe nemmeno in considerazione. L'economia della Grecia è già in forma peggiore di Cipro di era, al momento del suo crollo bancario e sistema bancario di Cipro è stato paralizzato ma non distrutto dalla ristrutturazione. Sistema bancario della Grecia sarebbe stata distrutta irreparabilmente. La Grecia non avrebbe altra scelta che creare una nuova valuta e reflazionare la sua economia direttamente tramite la banca centrale. Ciò significa lasciando l'Euro, almeno temporaneamente.
Così come ha detto Varoufakis, la minaccia della BCE di tirare ELA sembra essere vuoto. Ho detto su Twitter che ho pensato che l'azione della BCE è stata dimostrazione di forza. Karl Whelan, a quanto pare, pensa così anche. "Rilassati, non è un grosso problema. Solo alcuni muscoli di essere flesso." dice all'inizio di questo blogpost. Ma la cui piume sta la BCE cerca di arruffare? Lorcan pensa che la destinazione è la Grecia: Quindi, tutti insieme, la mossa della BCE dovrebbe avere poco effetto immediato sulle banche greche, a condizione non vi è una completa perdita di fiducia nel sistema bancario greco nei prossimi giorni, e deve essere considerato per quello che è: il BCE sta facendo pressione il governo greco. Ministro delle finanze della Grecia, Yanis Varoufakis, è stato agitando per la riduzione del debito greco in quanto la sua nomina dopo l'elezione di gennaio. Oggi la BCE ha dato risposta alle sue mosse. Se il governo greco non è d'accordo a rientrare di un programma, la BCE non permetterà il suo debito da utilizzare come garanzia. Io non ci credo. Se questa è l'intenzione della BCE, si sta giocando a destra nelle mani di Varoufakis. E 'come se un giocatore di scacchi deliberatamente scelto di adottare la strategia di gioco esatto che il suo avversario, sei mesi prima, aveva pubblicato in una rivista di scacchi. Draghi è altrettanto buono teorico gioco come Varoufakis, ei due uomini si è riunito prima della decisione della BCE. Non è solo credibile che Draghi avrebbe involontariamente adottare la strategia di gioco di Varoufakis. Charles Forelle ha osservato che l'azione della BCE non si limita a pressioni Grecia: E 'possibile che non si tratta di una mossa ostile a tutti, dal punto di vista della Grecia? Potrebbe essere che lontano da calci Grecia, vero obiettivo della BCE è la Germania? Da qualche tempo, è stato evidente che Draghi non è fan di posizione "Austerity Forever" della Germania. Pressioni Germania in negoziati potrebbe essere la sua intenzione. Ma se è così, è una strategia molto rischiosa. Tirando la rinuncia sia destinato ad aumentare la fuga di capitali dalla Grecia ed aumentare ulteriormente i rendimenti dei titoli greci, mettendo ulteriore pressione sulle fragili finanze della Grecia. Come funziona esattamente questo potrebbe aiutare la Grecia? Alessandro Del Prete utilmente mi ha mandato questo pezzo di Jacques Sapir, che spiega come indebolire la posizione della Grecia potrebbe effettivamente rafforzare la sua mano (il corsivo è mio): In questo gioco strategico, è chiaro che la Grecia ha deliberatamente scelto la strategia qualificato da Thomas Schelling, uno dei fondatori della teoria dei giochi, ma anche di dissuasione nucleare, come «la carenza coercitiva» [5]. In realtà, questo termine di «carenza coercitiva» è stato immaginato da L. Wilmerding nel 1943 per descrivere una situazione in cui le agenzie di entrare in spese senza finanziamenti prima, sapendo che moralmente il governo non sarà in grado di rifiutare il loro finanziamento [6]. Il contributo di Schelling consiste nel mostrare che questa situazione può essere generalizzato e che una situazione di debolezza può rivelarsi uno strumento di coercizione sugli altri. Egli ha anche mostrato come può essere razionale per un attore sapere se stesso di essere in una posizione di debolezza fin dall'inizio, per aumentare la sua debolezza, al fine di utilizzarlo in trattativa. Inversione Jack London, si può parlare in questo caso di una "forza dei deboli." [7]. E 'in questo contesto che dobbiamo capire la rinuncia da parte del governo greco dell'ultima fetta di aiuti promessi dalla cosiddetta «troika», pari a 7 miliardi di euro. Naturalmente, dopo aver respinto la legittimità del detto "Troika,» non poteva logicamente accettare di approfittarne. Ma, in un modo più sottile, questo gesto sta mettendo Grecia volontariamente al bordo dell'abisso e dimostra tutto in una volta la sua volontà di andare oltranza (come Cortez bruciare le sue navi prima di passare in Messico) e per aumentare la pressione su la Germania. Siamo qui in un esercizio in piena regola del «deficit di coercitiva». Questo spiega Varoufakis di "Do ahead" (probabilmente voleva dire "Vai avanti"). Egli si trova al bordo della scogliera, e la BCE dice "Facciamo quello che vogliamo o che vi spingerà oltre". La sua risposta: "Vai avanti allora, spingere". Va ricordato che questo gioco si sta giocando su un palcoscenico mondiale. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha apertamente schierato con i Greci, avvertendo che "non è possibile continuare a paesi che sono nel bel mezzo di una depressione spremitura. Ad un certo punto ci deve essere una strategia di crescita in modo per loro di pagare il loro debiti e eliminare alcuni dei loro deficit ". E del Regno Unito George Osborne, durante la chiamata per il ministro delle Finanze greco per "agire in modo responsabile", ha anche criticato la zona euro per la mancanza di un piano coerente per la crescita e l'occupazione. Chiamata per le due parti a trovare un accordo, ha avvertito che la situazione di stallo tra la Grecia e la zona euro è il "rischio maggiore che corre l'economia globale". Questo mi sembra un'iperbole per me, dato il perdurare della crisi in Ucraina e gioco-gioco militare nel Mar Cinese Meridionale, per non parlare della follia islamica in Medio Oriente. Ma tutto aiuta la causa greca. Varoufakis è gioco d'azzardo che la zona euro, e in particolare la Germania, non oserà di spingerlo giù dalla scogliera a causa delle conseguenze per le relazioni politiche internazionali. Se la Germania è stato visto per costringere la Grecia fuori dall'euro rifiutando di negoziare, sarebbe diventato un paria internazionale. Ci sono voci già ricordando la Germania della propria cancellazione del debito nel 1953, e dei movimenti anti-austerità in molti altri paesi della zona euro sarebbero incoraggiati solo da Germania e / o la BCE che sembra bulli. Forzare la Grecia fuori dall'euro potrebbe provocare il dipanarsi disordinato di tutta la faccenda. I può essere completamente sbagliato, ma questo sembra molto più plausibile per me che una semplice spiegazione che non tiene conto dei segnali dati da entrambe Varoufakis e Draghi. In questo caso, Schäuble dovrebbe guardarsi. La sua posizione non è neanche lontanamente forte come lui pensa. Egli è pericolosamente vicino al bordo della scogliera stesso. Se la Germania spinge la Grecia oltre il bordo, la Grecia potrebbe anche prendere la Germania giù con esso. 

Lettura correlati: Grecia politica del rischio calcolato - Jacques Sapir Che cosa ha fatto la BCE solo fare per la Grecia? - Karl Whelan Sorpresa durante la notte della BCE costringe la Grecia di agire - Juhani Huopainen Che mossa della BCE sul debito pubblico greco è davvero tutto - Lorcan Roche Kelly Così il cui problema è il debito greco, comunque? - Forbes


Anonymous5 Febbraio 2015 alle 19:10

150b di euro in acquisti di armi in 10 anni, spesso attraverso centinaia di milioni in tangenti per ogni contratto, tutti finanziati da grandi banche. Grecia terza più grande acquirente di armi nel mondo durante i oughts. 14x tanto quanto qualsiasi altra nazione europea. Eliminare 130b del debito di euro dal totale complessivo della Grecia indietro quando era al 280b nel 2009, e vedrete che i lavoratori di Grecia (Gov't inefficienti e pieno di mecenatismo assume come sono) non erano il problema. 
Frances Coppola5 febbraio 2015 a 19:18 Voi sapete che le ha vendute le armi, sì? Divertente come diamo la colpa Grecia per spendere soldi che non hanno in materia di armamenti, ma non abbiamo mai mai colpa dei grandi produttori di armi di Stato-backed tedeschi e francesi che li vendevano le braccia, né le grandi banche tedesche e francesi che hanno finanziato tali offerte. Anche quando la Grecia era stato messo in libertà è stato l'acquisto di armamenti dalla Francia. Germania si è opposta, ma non perché non pensava che un paese in una crisi del debito dovrebbe essere l'acquisto di armi. No, si è opposta perché i suoi produttori di armi hanno voluto il contratto: 

http://www.spiegel.de/international/europe/germans-question-contract-france-to-sell-frigates-to-greece-in-controversial-deal-a-792189.html 

Anonymous6 Febbraio 2015 alle 11:13 


Nessuno ha costretto la Grecia ad acquistare quei costosi armamenti. Avete sentito parlare di domanda. Cosa c'è di sbagliato con alimentazione a condizione che non è illegale (farmaci, ecc)? Econ. 101?


Frances Coppola6 Febbraio 2015 alle 11:51 Hmm. E 'ok per 
vendere alcolici ad un alcolizzato? Non è illegale, ma può essere immorale
Dal blog orizzonte48: