mercoledì 7 gennaio 2015

MILIARDARI...




€1.250.000.000.000 il patrimonio dei 50 uomini più ricchi del mondo nel 2013.

VECCHIO CONIO 2.420.337.500.000.000



in fondo al post c'è il più ricco!! Ottiene il suo reddito in un Paese tra i più poveri! Beni primari sono i garanti di infinite ricchezze... meditate gente meditate...io le autostrade Italiane col c....(finisce in azzo) che le avrei vendute, dopo tutto erano le nostre no? ...e poi quale corrente politica in Italia si è apprestata alla svendita massiccia avvenuta subito dopo il divorzio della Banca d'Italia col Tesoro? Vi posto il link del libro bianco delle massicce privatizzazioni http://www.dt.tesoro.it/export/sites/sitodt/modules/documenti_it/finanza_privatizzazioni/finanza_privatizzazioni/Libro_bianco_privatizzazioni_4603028-1-136.pdf hanno venduto di tutto socializzando le perdite e raccontandoci che eravamo troppo "spendaccioni" et voilà il DEBITO PUBBLICO!! Il problema che la maggior parte della gggente non lo sa come funziona lo Stato (partita doppia ma non è un'azienda) e ho cercato di sintetizzarlo qui http://sopravviverenelxxisecolo.blogspot.it/2015/01/saldi-settoriali.html ...e poi chi sono gli industriali Italiani che hanno "investito" in queste aziende? Un po' di memoria storica no? Non vi ricordate i nomi di parenti di industriali finita in Parlamento nelle fila di una specifica corrente politica? Ah c'è altro...senza perder tempo nel "leggere" il libro bianco di cui sopra (io l'ho fatto!!) spiccano senza ombra di dubbio i soliti noti: gli advisor che hanno periziato i beni dello Stato (nostri) indovinate chi sono? 



Ho fatto una ricerca perché curioso

Privatizzazione INA Advisor: Schroders Global Cordinator: Goldan Sachs
Privatizzazione ENI Advisor: RothschildGlobal Cordinator: IMI
Privatizzazione San Paolo To Advisor: Schroders Morgan Stanley Global Cordinator: IBSPT Privatizzazione Banco di Napoli Advisor: Rothschild
Privatizzazione Telecom: Advisor: Morgan Stanley
Privatizzazione Seat: Cons. fin. Lehman Brothers
Privatizzazione Baco di Roma Advisor: Rothschild 
Privatizzazione BNL Advisor: JP Morgan
Privatizzazione Alitalia Advisor:Rotschild
Privatizzazione Enel Advisor: DKB
Privatizzazione Mediocredito Advisor: Jp Morgan
Privatizzazione Unim Advisor: Schroders
Privatizzazione Autostrade: Advisor IMI e Schroders
Privatizzazione finmeccanica Advisor Goldman Sachs
Privatizzazione aeroporti Roma Advisor: Leman Brothers
Stí B....(rdi) puntano il dito contro gli stati in sofferenza poi fanno spesa e gli paghiamo le consulenze? Con che soldi se la stampante non c'è più? Ma chiaro con le tasse!!

Beh.. Vi lascio alle classifiche che ho raccolto tra i primi 10 ricchi al mondo analizzando gli ultimi 5 anni... per capire da dove veramente stiamo importando povertà. 
classifiche dal 2010 al 2014
viaggio nei Personaggi più ricchi del pianeta nel XXI secolo!

le classifiche degli ultimi 5 anni dei 10 più ricchi, guardate bene le bandierine!!






il sorpasso del neoliberismo neomercantilista USA è sotto gli occhi😱


⬇️





Eccoli qua i miliardari del XXI secolo:


Scritto da admin il 27,04,2013 

In passato i miliardari erano principalmente petrolieri, banchieri e proprietari di enormi compagnie, oggi il curriculum dei miliardari è enormemente cambiato e nella lista degli uomini più ricchi del mondo c’è un enorme quantità di persone appartenenti al mondo informatico e finanziario.

49 – Michael Dell (15.3 miliardi di $)
48 anni – Residente a Austin, Texas (USA) – Sposato – 4 figli – Settore: Informatica
Nato nel 1865 da una famiglia originaria dalla Germania, Michael Dell si è mostrato da subito un imprenditore vincente. A quindici anni, dopo giorni passati nelle catene di informatica a sognare, acquista il suo primo computer, un Apple II che disassemblò per capire com’era fatto, nel frattempo, mentre frequentava le scuole superiori, vendeva abbonamenti di una rivista locale. Michael notò che la maggior parte di coloro i quali acquistavano abbonamenti erano persone in procinto di trasferirsi nella sua città, pensò quindi di controllare tutti i certificati di matrimonio e le richieste di mutui nella zona in modo da avere un vasto numero di persone che di li a poco si sarebbero trasferite. Tramite questa tecnica, in quell’anno riuscì a guadagnare 18000 dollari con un semplice lavoretto, molto più di quanto guadagnavano i suoi professori. Mentre frequentava il corso Pre-Med (anticamera della facoltà di Medicina) alla University of Texas at Austin, per arrotondare Michael iniziò a vendere pezzi per aggiornare i PC dalla sua stanza, la 2713 del Dobie Center, e poco dopo decise di svolgere questo mestiere con una licenza commerciale in modo da poter vendere anche alle società locali. Questa mossa risultò essere vincente in quanto riuscì a mantenere i prezzi più bassi della concorrenza non avendo alcuna spesa derivante da un negozio fisico. Questo fece immediatamente capire a Dell l’enorme potenziale della vendita diretta senza punti vendita infatti nel gennaio del 1984 registrò la sua prima società e da quel giorno ci fu una continua ascesa.  Nel 1992, a 27 anni, Michael Dell diventò il più giovane Amministratore Delegato ad apparire nella lista di Fortune, nel 1996 iniziò a vendere i PC online e creò il suo primo server e nel 2001 il 12,8% dei computer venduti nel mondo erano “Dell” arrivando ad una percentuale del 34,3% mentre le altre società perdevano terreno.page1image12096page1image12744
49 – Leonardo Del Vecchio (15.3 Miliardi di $)
77 anni – Residente in Italia – Sposato – 6 figli – Settore: Ottico
Leonardo Del Vecchio, l’indiscusso Re degli occhiali, è il fondatore di Luxottica, il più grande e rinomato produttore di occhiali al mondo. Negli anni, ha saputo espandere il proprio impero con marchi internazionali molto apprezzati ed oggi possiede le due maggiori catene di ottica Americane, la Sunglass Hut e la LensCrafters oltre a due marchi storici a livello mondiale, Oakley e Ray-Ban.
L’enorme capacità della Luxottica di addentrarsi nei nuovi mercati, come quello Cinese in continua espansione, ha permesso al gruppo di aumentare gli utili del 16% nei primi nove mesi del 2012 con un enorme apprezzamento da parte degli azionisti. Come risultato, da marzo 2012, al portafoglio di Del Vecchio si sono aggiunti ulteriori 4 miliardi di Dollari.A soli 7 anni, dopo la morte del padre, Leonardo fu mandato in collegio. Qualche tempo dopo, ebbe modo di lavorare come apprendista in una fabbrica che costruiva pezzi per auto e montature per occhiali, da qui nacqua l’idea che lo avrebbe reso uno degli uomini più ricchi al mondo. Luxottica fu fondata nel 1961, oggi possiede 7100 negozi ed è portata avanti da 65000 lavoratori. Claudio, il figlio di Leonardo, possiede la Brooks Brothers che oltre a vendere abbigliamento da uomo, vende ovviamente anche prodotti Luxottica.
Leonardo Del Vecchio è il secondo uomo più ricco d’Italia
47 – Leonid Mikhelson (15.4 Miliardi di $)
57 anni – Residente in Russia – Sposato – 1 Figlio – Settore: Gas, Chimica
L’enorme fortuna di Leonid è aumentata di circa 4 Miliardi di $ nell’ultimo anno grazie alle eccellenti performance del gruppo petrolchimico Sibur Holding, del quale possiede un enorme fetta. La società è riuscita a sdebitarsi completamente e a pagare 1 Miliardo in dividendi, ma i possedimenti del sig. Mikhelson non finiscono qui, possiede infatti il 25% di un’altra imponente società fornitrice di gas, la Novatek, che dirige personalmente.
A Mikhelson fu proposto di sedersi a capo della Novatek nel 1987 che all’epoca costruiva condutture, strade e strutture industriali ed è grazie alla sua lungimiranza che la società ebbe modo di espandersi in maniera esponenziale sino a raggiungere i livelli odierni. Leonid iniziò subito a riorganizzare gli interessi della Novatek acquisendo permessi per la produzione di olio e gas anche sotto forma di pagamenti per i lavori svolti. Nel 2006, la Gazprom acquisì il 20% della Novatek, questa mossa è stata vista da molti come un atto necessario per la sopravvivenza della società.
47 – Rinat Akhmetov (15.4 miliardi di $)
46 anni – Residente a Donetsk (Ucraina) – Sposato – 2 figli – Settore: Acciaio, Carbone.
Figlio di un minatore, Rinat ha saputo approfittare della recente privatizzazione avvenuta in Ucraina acquistando 5 miniere di carbone nell’ultimo anno. La sua compagnia, la DTEK già controlla oltre il 60% della produzione di carbone in Ucraina. Possiede inoltre la SCM (System Capital Management) che controlla numerose società di vari rami tra cui la Metinvest, una delle più grandi società d’Europa operante nel campo dell’acciaio.
Rinat si è laureato in Economia alla Donetsk National University e possiede la squadra di calcio Shakhtar Donetsk.page4image12680
46 – Joseph Safra (15.9 Miliardi di $)
page5image1840
74 anni – Residente in Brasile – Sposato – 4 figli – Settore: Bancario
Il banchiere Brasiliano Safra, sta consolidando la sua posizione in Europa con l’acquisizione nel 2012 del gruppo Svizzero Bank Sarasin per 2 Miliardi di $ per poi fonderla assieme alle sue altre holding bancarie Europee ed alla sua banca delle Bahamas nella Bank J. Safra Sarasin. Il suo primogenito Jacob è il responsabile della parte Europea e della Safra National Bank di New York mentre altri due figli David e Alberto, si occupano di Banco Safra, la settima banca più grande del Brasile (in termini di Asset).
44 – Cheng Yu-Tung (16 Miliardi di $)
87 anni – Residente a Hong Kong – Sposato – 4 figli – settore: Diversificato
Originario del Lunjiao, Shunde, Guangdong, oggi vive a Hong Kong. Cheng è stato un ammirevole imprenditore in quanto ha diversificato gli investimenti in molteplici settori tutti molto redditizi. Proprietario della Chow Tai Fook Enterprises, un conglomerato che controlla società immobiliari, casinò, hotel, compagnie di trasporti, metalli preziosi, porti e società di telecomunicazioni.Cheng Yu Tung è anche coinvolto nella Shun Tak Holdings e nella Sociedade de Turismo e Diversoes de Macau e nel gruppo bancario Hang Seng Bank. Oggi si sta pian piano ritirando dagli affari inserendo il figlio Henry ed i nipoti Adrian e Sonia ai posti di comando.
44 – Len Blavatnik (16 Miliardi di $)
55 anni – Residente negli Stati Uniti – Sposato – Settore: Diversificato
Questo miliardario Russo-Americano, si è recentemente trovato a dover combattere con tutte le sue forze contro un industria discografica in continua caduta. Dopo aver acquisito la terza maggior etichetta discografica al mondo, la Warner Music, per 3.3 Miliardi di Dollari, ha dovuto rinfrescare l’intero organico, riorganizzare la società e pagare gli enormi debiti accumulati. Tramite la sua Holding Access Industries ha investito 130 milioni di $ nel servizio musicale online Deezer mentre la Warner Music acquisiva l’etichetta Parlophone per altri 750 Milioni. Grazie a queste coraggiose manovre, Blavanik è riuscito a mantenere nulle le perdite del 2012 anche se gli introiti sono ancora piuttosto magri.Da ciò si evince che la fortuna di Len non deriva dalla musica, infatti, questo miliardario è entrato nella lista dei più ricchi al mondo grazie ad una società fondata nel 1986, la Access Industries, un gruppo industriale internazionale tramite il quale ha potuto approfittare della privatizzazione Russa ed investire in molteplici società tra cui la Alfa Group, la TNK, e la UC Rusal, società attive in ambito petrolifero, chimico, plastico, minerario e metallurgico. Le proprietà di Blavanik comprendono anche numerosa altre società internazionali, tra cui la BASF.
43 – Aliko Dangote (16.1 Miliardi di $)
55 anni – Residente in Nigeria – Sposato – 3 figli – Settore: Cemento, Zucchero, Farina
Il magnate del cemento, risulta al primo posto tra i più ricchi del continente Africano per il terzo anno consecutivo.Il suo impero deriva da trent’anni di trading del cemento, della farina e dello zucchero. Nell’Ottobre 2012 ha venduto la sua società dedicata alla lavorazione della farina alla Sudafricana Tiger Brands incassando 190 Milioni di $.Oggi, oltre alla Dangote Group, si dedica anche allo Jogging che pratica ogni mattina.
41 – Lakshmi Mittal (16.5 Miliardi di $)
62 anni – Residente in India – Sposato – 2 figli – Settore: Acciaio
Il magnate indiano dell’acciaio sta ultimamente perdendo molte posizioni nella classifica dei più ricchi al mondo per via delle enormi perdite della sua società, la ArcelorMittal, la più grande acciaieria del pianeta. Nel 2012, il suo pacchetto azionario ha perso circa 4 Miliardi di $ per via delle ridotte esportazioni in Europa.
Lakshmi si è visto costretto a vendere alcune delle sue società internazionali negli Stati Uniti, in Canada ed in Francia per ridurre le perdite e si è recentemente buttato in una nuova impresa assieme ad un’altro Miliardario, Rattan Tata (Proprietario della Tata Group), una nuova linea aerea Indiana.Mittal vive stabilmente a Londra con la sua famiglia e nonostante sia l’uomo più ricco della Gran Bretagna, non è un cittadino Brtitannico.
41 – Mikhail Fridman (16.5 Miliardi di $)
48 anni – Residente in Russia – Divorziato – 2 figli – Settore: Diversificato
Alfa Group, la società che Fridman controlla assieme ad altri due soci, è il più grande gruppo finanziario e industriale in Russia.Il “self made man” che da giovane vendeva biglietti per il teatro si è laureato nel 1986 alla Moscow Institute of Steel and Alloys e pochi anni dopo ha fondato la Alpha Group assieme a due compagni universitari. Inizialmente, la società si occupava esclusivamente di prodotti finanziari, ma è bastato poco a fargli espandere gli interessi in altri campi tra cui quello petrolifero, dei gas, della vendita e delle telecomunicazioni.
Nel 2012, Alfa Group ha venduto il 50% del settore petrolifero alla statale Rosneft per 28 Miliardi di $, mentre la parte telefonica è stata venduta al Miliardario russo Usmanov per 5.1 Miliardi di $ ma il 2012 non è stato composto da sole vendite, infatti, la VimpelCom (società controllata dalla Alfa Group) ha acquistato la holding telefonica del miliardario Egiziano Sawiris per diventare la sesta società telefonica più grande del pianeta.
Alfa Group possiede anche la Alfa Bank, la più grande banca privata in Russia.
40 – German Larrea Mota (16.7 miliardi di $) 
59 anni – Residente a Mexico City (Messico) – Sposato – Settore: Minerario
Imprenditore Messicano nato l’8 luglio 1941, è l’amministratore delegato di Grupo Mexico la più importante corporation mineraria del Messico ed anche la terza maggior produttrice di rame al mondo.
Nella sua lunga carriera, German Larrea è stato Presidente del consiglio di amministrazione, presidente e amministratore delegato del Grupo Mexico dal 1994. Ha inoltre occupato il ruolo di amministratore delegato anche nella Southern Copper Corporation (un’altra società mineraria), nel Grupo Ferroviario Mexicano, nell’Empresarios Industriales de Mexico, nella Compania Perforadora ed altre enormi società Messicane.
L’enorme fortuna del Sig. Larrea deriva dal fatto che attualmente la sua famiglia controlla il 51% dell’immenso conglomerato minerario.
36 – Georgina Rinehart (17 miliardi di $)
59 anni – Residente a Perth (Australia) – Vedova – 4 figli – Settore: Minerario
Autraliana, nata il 9 Febbraio 1954, è l’unica ereditiera della Hancock Prospecting (colosso minerario) che ha ricevuto dal padre Lang Hancock.I recenti cali del valore del ferro hanno fatto perdere 1 miliardo di dollari a Georgina ma questo è l’ultimo dei suoi problemi in quanto la signora Rinehart ha recentemente perso anche un’importantissima battaglia contro Stan Perron che riguardava le royalty sul ferro (la sua principale fonte di guadagno). E’ attualmente in causa contro tre dei suoi quattro figli in quanto li ha tagliati fuori dagli affari di famiglia dichiarando che non erano capaci di gestire l’enorme patrimonio. La figlia minore Gina ha invece pieno appoggio dalla madre ed ha recentemente acquistato due condomini su un isola del Singapore per 45 milioni di $.
36 – John Mars (17 Miliardi di $)
76 anni – Residente a Jackson (USA) – Sposato – 3 figli – Settore: Dolciario
John Mars assieme a Forrest Jr e Jacqueline, sono la terza generazione a possedere la Mars Inc. Hanno ereditato la più grande società produttrice di dolciumi al mondo nel 1999 alla morte del padre. La società è stata creata nel 1911 dal nonno di john ed oggi fattura 33 Miliardi di $ l’anno con i suoi prodotti venduti in tutto il mondo tra cui le famosissime barrette Mars, Milky Way e Snickers. Nel 1941 furono introdotte le M&M’s ed il loro indiscusso successo è tuttora in ascesa visto che ne vengono prodotte 400 milioni algiorno. Nel 2008, la Mars Inc. ha completato il cerchio acquisendo un marchio molto noto a livello internazionale nella produzione di gomme da masticare, la Wrigley
36 – Jacqueline Mars (17 Miliardi di $)
73 anni – Residente a The Plains (USA) – Divorziata – 3 figli – Settore: Dolciario
Assieme ai suoi due fratelli ha ereditato la Mars Inc. che oggi gestisce assieme ai figli. Jaqueline è una fiduciaria del team equestre statunitense al quale nel 2012 ha donato 500000 $.
36 – Forrest Mars Jr. (17 miliardi di $) 
81 anni – Residente a Big Horn (USA) – Divorziato – 7 figli – Settore: Dolciario
Nato nel 1931, è il maggiore dei fratelli ereditieri della Mars Inc.Oltre a possedere un terzo della più grande società produttrice di dolci al mondo, è anche proprietario di un ranch “The Diamond Cross Ranch” da 33000 Ettari. Forrest è molto attivo nelle attività contro l’inquinamento e nella politica Repubblicana degli Stati Uniti.
35 – Iris Fontbona & Famiglia (17.4 Miliardi di $)
70 anni – Residente a Santiago (Chile) – Vedova – 3 figli – Settore: Minerario
Iris Fontbona è la vedova di Adronico Luksic, morto di cancro nel 2005. La sua famiglia controlla Antofagasta una delle più grandi miniere di rame al mondo. Posseggono anche numerose quote nella Quinenco (una società specializzata in packaging degli alimenti e produzione di bevande) e nella Playa Laguna (Una catena di resort).
Anche se Iris risulta ancora essere una figura importante all’interno del gruppo, le redini sono interamente gestite dai figli.
34 – Alisher Usmanov (17.6 miliardi di $)
59 anni – Residente a Mosca (Russia) – Sposato – Settore: Acciaio, Telecomunicazioni.
Maggior azionista della Metalloinvest (la società che tratta i metalli per conto della Gazprom) e della Megafon è anche proprietario di alcune reti televisive e del maggior quotidiano economico della Russia, il Kommersant e giusto per hobby, ha recentemente acquisito anche la squadra di calcio Inglese Arsenal FC per seguire il suo collega Abramovich, senza tener conto della quota di Facebook che deteneva fino al 2012 e che ha venduto durante l’IPO incassando 1.3 Miliardi. Davvero un uomo con molteplici interessi finanziari.Originario da una famiglia modesta, Usmanov ha studiato scienze internazionali alla Moscow State Insitute e nel 1992 ha sposato una ex ginnasta. Nel 2012 ha acquistato un Airbus A340-300 per 300 milioni ed un Mega Yacht, l’aereo si chiama “Bourkhan” e lo yacht “Dilbar”, i nomi di suo padre e di sua madre.
33 – Jorge Paulo Lemann (17.8 Miliardi di $)
73 anni – Residente in Brasile – Sposato – 5 figli – Settore: Birra
Il Sig. Lemann è oggi l’uomo più ricco del Brasile grazie alle sue quote azionarie nella Anheuser-Busch InBev, il maggior produttore di birra al mondo. Il mondo ha puntato i riflettori su Jorge e sui suoi soci agli inizi del 2013 quando la sua società di investimenti, la 3G Capital assieme a Warren Buffet ha acquisito la Heinz, il più grande produttore di ketchup sul pianeta.Le grandi operazioni di acquisizione e vendita non sono una novità per il magnate della birra, infatti ha all’attivo numerose transazioni societarie come ad es. nel 1998 la vendita alla Credit Suisse First Boston della sua banca di investimenti Banco Garantia per 675 Milioni di $, oppure del suo acquisto del colosso degli hamburger Burger King effettuato assieme all’uomo più ricco dell’emisfero settentrionale Eike Batista. Lemann possiede anche la società pubblicitaria Lojas Americanas ed il gruppo di investimenti Real-Estate Sao Carlos Empreendimentos e Participacoes S.A. assieme ad alcuni suoi soci.
Oltre ad essere un eccellente imprenditore, Jorge è anche un ottimo tennista, ha infatti partecipato ad una edizione del Wimbledon.
32 – Alberto Bailleres Gonzalez & Famiglia (18.2 Miliardi di $)
81 anni – Residente a Mexico City (Messico) – Sposato – 4 figli – Settore: Minerario
Alberto Bailleres, figlio di Raul Bailleres, siede a capo della seconda maggiore società mineraria del Messico ed alla prima a livello mondiale per quanto riguarda l’argento. Possiede anche una catena di supermercati e l’unica società assicurativa interamente posseduta da una sola persona del Messico. E’ membro della ITAM (settore educativo) e possiede ulteriori società operanti in campo finanziario nonchè società che gestiscono le corride.
Il suo impero è stato ereditato dal padre Raul, ma Alberto si è dimostrato un uomo altrettanto capace.
31 – Theo Albrecht Jr. & Famiglia (18.9 Miliardi di $)
62 anni – Residente in Germania – 1 figlio - Settore: Supermercati
Theo Jr. ha ereditato, assieme al fratello Berthold (1954 – 2012) un’immensa catena
page16image9264
di supermercati molto popolari in Germania, la ALVI (Nord).L’impero dei supermercati è stata creata subito dopo la seconda guerra mondiale da Theo Sr. e Karl Albrecht rispettivamente Padre e zio degli ereditieri che trasformarono la piccola bottega della madre in un supermercato discount chiamandolo appunto ALDI (diminutivo di Albrecht Discount). Nel 1961, i due fondatori decisero di dividere l’azienda in due grandi gruppi con lo stesso nome ma che operavano nel nord e nel sud del paese in modo da poter gestire meglio l’impero.
Theo Jr. ha ereditato lo stesso spirito imprenditoriale dei suoi predecessori continuando a far crescere in maniera esponenziale il settore nord della già enorme catena di discount.
30 – George Soros (19.2 Miliardi di $)
82 anni – Residente a Katonah, NY (USA) – Divorziato – 5 figli – Settore: Hedge Funds
La Leggenda degli Hedge Funds George Soros è a capo della Soros Fund Management che gestisce sia la sua immensa fortuna che il denaro appartenente alle sue Fondazioni attive in campo umanitario.
Nato a Budapest, Ungheria, è sopravvissuto all’occupazione nazista in Ungheria ed è andato a studiare alla London School of Economics dove ha acquisito le nozioni che lo avrebbero fatto entrare nell’olimpo dei miliardari.Nel 1969 fonda la Quantum Fund Management, la prima società che tratta ciò da cuinon si staccherà mai, gli Hedge Fund.Nel 2012, nonostante fosse in atto una crisi economica internazionale senza precedenti, le sue azioni si sono trovate sempre in attivo ed hanno in un certo senso trainato l’intero mercato Statunitense, grazie ad una importante scommessa sullo Yen da parte di George.
29 – Dieter Schwarz (19.5 Miliardi di $)
73 anni Residente in Germania - Sposato – 2 figli – Settore: Vendita al dettaglio Dieter Schwarz è l’erede della seconda più grande catena di supermercati della Germania con filiali in tutta Europa, la Lidl.Il sig. Schwarz è stato per molto tempo presente nella lista dei più ricchi al mondo fino al 1999, quando intestò la Lidl ad una Fondazione Caritatevole, dopo un attenta ricerca, si è scoperto che la Dieter Schwarz Foundation è una limited liability company con scopi caritatevoli e non una fondazione caritatevole, con questo, Dieter Schwarz è immediatamente tornato ad occupare la sua posizione nella classifica annualmente stilata da Forbes.
26 – Thomas & Raymond Kwok (20 Miliardi di $) page18image10816
60 e 61 anni – Residenti a Hong Kong – Settore: Immobiliare
L’enorme patrimonio dei fratelli Kwok e famiglia viene considerato come unico in quanto non vi sono notizie riguardo le spartizioni dello stesso.I magnati dell’immobiliare di Hong Kong sono i proprietari della Sun Hung Kai Properties la più grande società di edilizia e gestione immobiliare. Fondata nel 1963 dal padre, si tratta di una società non-Britannica (anche durante il dominio inglese) che oggi conta 35000 operai tra cui esperti in acquisizioni, architetti, ingegneri ed economisti. La principale attività della società è quella di costruire per poi vendere.Un’altra attività molto redditizia che i fratelli gestiscono è la SmarTone Telecommunications una società di telefonia mobile che opera sul territorio di Hong Kong.Recentemente, hanno fatto molto parlare di se per via di uno scandalo riguardo alcuni pagamenti in cambio di favori politici, ma loro hanno sempre negato ogni coinvolgimento.Thomas ha frequentato la London Business School mentre Raymond è stato prima a Cambridge poi a Harvard.
26 – Carl Icahn (14 Miliardi di $)
77 anni – Residente a New York (USA) – Sposato – 2 figli Carl Icahn è un self made man nato nel 1936. Grande investitore conosciuto in tutto il mondo per la sua attività di Corporate Raider (imprenditore con ingenti capitali che acquisisce società indebitate grazie ad operazioni economiche molto complesse).
Appartenente ad una famiglia Ebraica, si iscrisse inizialmente alla prestigiosa università di Princeton e poi alla New York University School of Medicine senza però conseguire la laurea.All’età di 25 anni mosse i suoi primi passi imprenditoriali a Wall Street e a 32 anni costituì la sua prima società, la Icahn & Co. Una società specializzata in consulenze per gli investitori ed in investimenti ad alto rischio. Questa stessa società è stata il vero trampolino di lancio di Carl in quanto riusciva a trarre enormi profitti dalle azioni semplicemente acquistandole e vendendole in brevi periodi. Con queste tecniche, il futuro miliardario riusciva a conseguire importanti posizioni in alcune società di grande prestigio tra cui la Texaco, la Philips Petroleum, la Revlon, la Time Warner, la Motorola e molte altre. Fece molto parlare l’acquisto della compagnia aerea Trans World Airlines (TWA) avvenuta nell’85 nonostante il parere negativo di tutti i membri del consiglio di amministrazione. Nell’arco della sua vita imprenditoriale, ha spesso utilizzato un metodo denominato Junk-Bond (titolo spazzatura) per finanziare le sue operazioni.
26 – Principe Alwaleed Bin Talal Alsaud (20 Miliardi di $)
58 anni – Residente a Riyadh (Arabia Saudita) – Sposato – 2 figli – Settore: Investimenti
Membro della famiglia Reale, il Principe Al-Waleed è un “self made man”. Ha studiato negli Stati Uniti dopodichè ha fondato la Kingdom Holding Company una società specializzata in investimenti vari che spaziano dal settore bancario, le telecomunicazioni, il settore immobiliare e i media fino all’agricoltura, la ristorazione, il commercio, l’elettronica e l’automobilismo. Alcune delle società nelle quali il principe ha investito sono: Amazon, Time Warner, Apple, Coca Cola, Compaq, Citigroup, Disneyland Parigi, eBay, Ford , McDonalds, Motorola, Procter & Gamble e molte altre..Nel 2012 ha acquistato il 3% di Twitter per 300 milioni di $ è stato il primo individuo ad ordinare un Airbus A380.E’ attualmente il più ricco capitalista del Medio Oriente.
24 – David Thomson & Famiglia (20.3 Miliardi di $)
55 anni – Residente a Toronto (Canada) – Divorziato – 4 figli – Settore: media
Il magnate dei media Canadesi, è cresciuto a Toronto, Canada, ha frequentato l’Upper 
Canada College e si è laureato nel 1978 alla University of Cambridge. L’enorme impero di cui sta a capo gli è stato lasciato in eredità dal padre ma prima di poter gestire le redini in maniera autonoma, ha occupato molte posizioni nelle varie società di proprietà della famiglia ed ha fondato la Osmington Incorporated, una società del tutto indipendente che opera in campo sportivo e che possiede la squadra di hockey “Winnipeg Jets” e lo stadio “MTS Centre”.David Thomson è diventato Presidente della Thomson Corp. nel 2002 ed ha partecipato all’acquisizione della Reuters ribattezzando la compagnia in Thomson Reuters.

24 – Lee Shau Kee (20.3 Miliardi di $)
85 anni – Residente a Hong Kong – Divorziato – 5 figli – Settore: Variegato
I suoi interessi spaziano dal settore immobiliare ai servizi su internet passando per hotel, ristoranti, stock e settore educativo.Le azioni della sua mega società di costruzioni edili, la Henderson Land, sono salite del 40% nell’ultimo anno, rendendo ancora più sostanzioso l’enorme patrimonio di Lee Shaw Kee detto “Il Buffet di Hong Kong”.
23 – Michele Ferrero & Famiglia (20.4 Miliardi di $)
87 anni – Residente a Monte Carlo (Monaco) – Sposato – 2 figli – Settore: Cioccolato
Il patriarca della dinastia Ferrero ha ereditato la società da suo padre Pietro nel 1950 e l’ha trasformata in uno dei maggiori produttori di cioccolato e caramelle confezionate al mondo. Oggi, oltre alla famosissima Nutella ed ai Ferrero Rocher, fanno parte del gruppo anche le caramelline Tic Tac, le hazelnut chocolates, i Pocket Coffee ed Estathè.Con 15 stabilimenti, 70 società affiliate e 22000 operai, la Ferrero Group sembra non sentire alcuna crisi.
Nel 2011, la famiglia Ferrero è stata scossa da una terribile notizia, uno dei due figli di Michele, Pietro, è venuto improvvisamente a mancare mentre si trovava in Sudafrica, oggi le redini della società sono in mano al secondogenito Michele.
22 – Mukesh Ambani (21.5 miliardi di $)
55 anni – Residente in India – Sposato – 3 figli – Settore: Petrolchimico
Nonostante il suo patrimonio si sia ridotto di 1 Miliardo di $, Mukesh Ambani rimane l’uomo più ricco di tutta l’India per il sesto anno consecutivo. natoil 19 Aprile 1957 a Mumbai, ha vissuto i suoi primi anni di infanzia assieme a suo fratello ed alle due sorelle in una piccola casa con due camere da letto. Laureatosi in ingegneria chimica, è riuscito ad entrare alla Stanford University per un MBA seguendo uno dei due anni di corso. Il motivo del suo abbandono dalla prestigiosissima Università Americana deriva dal fatto che in quegli anni, in India, l’amministrazione Indira Gandhi stava aprendo le porte alla fabbricazione delle fibre tessili da parte dei privati ed il padre di Mukesh aveva richiesto un permesso ottenendolo mentre il figlio si trovava negli Stati Uniti. Mukesh fu costretto al rientro proprio per aiutare la famiglia nella realizzazione della Reliance Industries che sarebbe nata di li a poco. La presenza di Mukesh nella società di famiglia ha avuto come risultato una crescita esponensiale grazie alle sue grandi vedute. Inizialmente dedita esclusivamente al settore tessile, la Reliance ha allargato il proprio campo d’azione interessandosi anche ai prodotti in poliestere, alla petrolchimica, alla raffinazione del petrolio, al gas ed alla sua esplorazione.
21 – Sergey Brin (22.8 Miliardi di $)
39 anni – Residente a Los Altos, CA (USA) – Sposato – 2 figli – Settore: Informatica (Google)
Non si può parlare di Brin senza nominare Page, trattasi infatti del co-fondatore di Google assieme a Larry Page.
Nato in Russia, Sergey è un imprenditore informatico Americano immigrato all’età di 6 anni assieme alla famiglia. Il padre era un professore di matematica alla University of Maryland e la madre una ricercatrice della NASA. Dopo aver studiato matematica all’università nella quale insegnava suo padre, Sergey decise di specializzarsi in scienze informatiche a Stanford dove avrebbe conosciuto il suo collega Larry.Fu durante una giornata di orientamento per i nuovi arrivati che i due ebbero modo di vedersi per la prima volta, Brin era uno studente a Stanford già da due anni e fece da cicerone ai nuovi arrivati. L’unione delle loro idee sfociò con la creazione del più importante motore di ricerca al mondo.Oggi Sergey Brin è il direttore dei progetti speciali e passa la maggior parte del suo tempo con i “Google Glass”, un prodotto da indossare che vedrà la luce nel 2014
20 – Larry Page (23 Miliardi di $)
40 anni – Residente a Palo Alto, CA (USA) – Sposato – 1 figlio – Settore: Informatica (Google)
Il suo vero è Lawrence, ma tutti lo conoscono come Larry, si tratta di colui il quale assieme ad un amico di nome Sergey Brin ha creato il sito più visitato al mondo, Google.Nato a Lansing nel Michigan da un padre ed una madre appassionati di computer e insegnanti di scienze informatiche. Si è laureato in ingegneria informatica alla University of Michigan ed ha seguito un Master in” Computer Science” alla Stanford University ed è proprio in quest’ultima università che incontrò il collega Brin.Durante una ricerca nella quale Page e Brin studiavano il meccanismo dei link tra i vari siti presenti online, crearono un ragno virtuale che navigava tra i vari siti e ne esplorava le connessioni, avevano appena creato il “PageRank”, un prodotto che avrebbe portato al successo il loro motore di ricerca. Consapevoli dell’enorme importanza di Pagerank, capirono immediatamente che avrebbe recato enormi benefici se utilizzato all’interno di un motore di ricerca.Nel 1998, Brin e Page fondarono Google, una società che non ha bisogno di spiegazioni.Oggi Larry Page è l’amministratore delegato di Google Inc. posizione occupata fino al 2011 da Eric Schmidt e la sua società non conosce crisi tant’è che nel 2012, le azioni hanno avuto un rialzo del 30%.
19 – Jeff Bezos (25.2 Miliardi di $)
49 anni – Residente a Seattle (USA) – Sposato – 4 figli – Settore: Commercio online (Amazon.com)
Jeffrey Preston Jorgensen, detto “Jeff”, è l’imprenditore che ha giocato un ruolo chiave nella crescita dell’ecommerce come fondatore e proprietario di Amazon.com, un sito di commercio che ha iniziato la propria avventura con la vendita di libri e che con il passare degli anni ha ampliato la sua scelta al punto tale da vendere praticamente qualsiasi cosa si possa immaginare.Dopo essersi laureato a Princeton, Jeff ha inizialmente lavorato in ambito informatico a Wall Street poi ha creato un network per le transazioni internazionali per una società chiamata Fitel, in seguito, ha anche lavorato per un gruppo bancario di nome Bankers Trust nel quale è anche stato vice-presidente.Bezos fondò la Amazon nel 1994 dopo un viaggio in auto da New York a Seattle scrivendo il business plan durante il tragitto. Inizialmente, la società aveva la sede nel suo garage e Jeff lasciò il suo lavoro ben pagato quando notò che Internet era in fase di crescita e forte del fatto che lo stato Americano non tassava le vendite al di fuori dello stato di appartenenza, decise di iniziare la sua avventura nello stato di Washington perchè era era poco popolato e quindi la stragrande maggioranza degli Americani avrebbe acquistato senza IVA.
Oggi Amazon è presente in tutto il mondo con sedi in Europa, Asia, Australia, Africa ed ovviamente Stati Uniti.
Nel 2000, Jeff ha fondato la Blue Origin, una società di viaggi spaziali per il grande pubblico e nonostante uno dei suoi prototipi sia andato perso durante un volo di collaudo, il progetto è tutt’oggi in vita ed il fondatore spera di poter trasportare i primi passeggeri al più presto. Si tratta di un personaggio molto attento che si sa adeguare ai cambiamenti, recentemente, notando che le vendite degli ebook stavano notevolmente aumentando, ha deciso di creare un dispositivo appositamente creato per loro e dal prezzo conveniente. L’ebook ha avuto un grande riscontro tra i lettori ed oggi ce ne sono diversi modelli tutti molto popolari. La Amazon ha anche dato la possibilità a tutti i negozi online di aprire una vetrina sul suo stesso sito in modo da far sfruttare la famosa piattaforma per vendere i propri prodotti con enormi vantaggi per i venditori ed aumentare il già enorme catalogo di Amazon.com.
18 – Karl Albrecht (26 Miliardi di $)
93 anni – Residente in Germania – Sposato – 2 figli – Settore: Supermercati
Karl Albrecht è il proprietario della Aldi Sud, l’enorme catena tedesca di supermercati che conta 4600 negosi in 9 nazioni che nel solo 2012 è cresciuta del 9%.Karl iniziò a lavorare nel piccolo negozio di famiglia assieme al fratello Theo subito dopo la seconda guerra mondiale e nell’arco della sua esistenza ha avuto il merito di trasformare un semplice negozio in una delle più grandi catene di supermercati del pianeta. La collaborazione con il fratello è durata  fino al 1961 quando i due decisero di dividere la società in Aldi Nord e Aldi Sud per gestire al meglio l’impero. A Karl spettò la parte sud oltre ai diritti per l’apertura nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Australia mentre a Theo (morto nel 2010) rimase la parte nord e i diritti per le filiali Europee.
La Aldi ha sempre riscosso un enorme successo per via dei prezzi bassi derivanti da un eccellente gestione economica interna, infatti, ancora oggi non si può pagare con carta di credito in modo da minimizzare i costi di esercizio.Oggi Karl, per via della sua avanzata età, ha fatto un passo indietro cedendo le redini ai suoi figli e nipoti.
17 – S. Robson Walton (26.1 Miliardi di $)
69 anni – Residente a Bentonville, AR (USA) – Sposato – 3 figli – Settore: Supermercati
Robson Walton, detto Rob, è il figlio maggiore del fondatore della catena Wal-Mart, Sam Walton. Dal 1992 siede a capo della società fondata da suo padre Sam e suo zio James nel 1962 e che oggi fattura 444 Miliardi di Dollari e da lavoro a 2.2 milioni di persone.Dopo aver terminato gli studi alla University of Arkansas nel 1966 ha inizialmente lavorato presso uno studio giuridico che curava gli affari della Wal-Mart, poi, nel 1978 è entrato nell’azienda di famiglia. Il 7 aprile 1992, due giorni dopo la morte di suo padre, è diventato Presidente della Wal-Mart, carica che occupa tuttora.
16 – Alice Walton (26.3 Miliardi di $)
63 anni – Residente a Fort Worth, TX (USA) – Divorziata – Settore: Supermercati
Alice è l’unica donna ereditiera della catena Wal-Mart e stranamente non si occupa degli affari di famiglia. I suoi interessi spaziano dalla filantropia all’arte ma la sua maggior passione è quella ippica, possiede infatti un enorme ranch nel Texas che la tiene quotidianamente occupata. Nel 2012 ha guadagnato 440 Milioni di Dollari dai dividendi della Wal-Mart.
15 – Sheldon Adelson (26.5 Miliardi di $)
79 anni – Residente a Las Vegas, NV (USA) – Sposato – 5 figli – Settore: Casinò
Nato il 4 Agosto 1933 a Boston, Sheldon è il fondatore della Las Vegas Sands Corporation, connessa alla Venetian Macao che controlla e gestisce il Venetian Resort Hotel Casino ed il centro congressi Sands Expo. E’ anche proprietario del quotidiano Israeliano Israel Ha Yom.Proveniente da una famiglia ebrea modesta, suo padre era un tassista e sua madre possedeva un negozio di accessori per il lavoro a maglia. La sua vita imprenditoriale inizia quando aveva soli 12 anni, quando vendeva giornali, mentre a 16 anni iniziò a vendere distributori automatici di caramelle.La principale fonte di ricchezza di Sheldon deriva dal COMDEX, una fiera informatica da lui creata nel 1979 e che ancora oggi risulta essere l’evento più importante nel mondo informatico. Nel 1995, la COMDEX è stata ceduta alla SoftBank Corporation per 862 Milioni di $. Da questa vendita, Sheldon incassò oltre 500 Milioni di $. Nel 1998, assieme ad altri soci, il sig. Adelson acquista il Sand Hotel and Casino e da qui inizia la sua avventura nel mondo dei Resort e Casinò aprendone alcuni anche in Macau e in Singapore e con progetti in cantiere anche per il Giappone e l’Europa.
14 – Jim Walton (26.7 Miliardi di $)
65 anni – Residente a Bentonville, AR (USA) – Sposato – 4 figli – Settore: Supermercati
Altro erede della più grande catena di supermercati al Mondo, la Wal-Mart, è Jim Walton.Oggi siede a capo della Arvest Bank con diverse filiali a Bentonville, AR. Nelle ultime elezioni presidenziali Americane ha donato 100 Mila Dollari a Mitt Romney per la sua campagna elettorale.
13 – Michael Bloomberg (27 Miliardi di $)
71 anni – Residente a New York (USA) – 2 figli – Settore: Finanza (Bloomberg LP)
Attuale sindaco di New York, Michael Bloomberg si sta già organizzando su ciò che farà una volta terminato il mandato, eradicare la violenza con le armi.Nato nel 1942, la sua ricchezza non deriva dall’attività politica (sta per terminare il suo terzo mandato come sindaco di New York) infatti, percepisce solamente 1 Dollaro l’anno come salario, ma dal suo canale finanziario informativo di nome Bloomberg LP. Si tratta di un network di informazioni finanziarie nato nel 1982 dopo che fu licenziato dalla Salomon Brothers e che ha avuto successo grazie a dei terminali appositamente realizzati che oggi trovano posto in tutte le maggiori società operanti nell’alta finanza senza contare il famoso canale televisivo Bloomberg molto apprezzato da tutti gli investitori.Bloomberg non vive nella City Hall (casa del sindaco), ma preferisce stare nel suo personale appartamento nella Upper East Side di Manhattan e recarsi al lavoro in metropolitana.
12 – Stefan Persson (28 Miliardi di $)
65 anni – Residente in Svezia – Sposato – 3 figli – Settore: Abbigliamento
Presidente della catena di abbigliamento accessibile Hennes & Mauritz, comunemente conosciuta come H&M, Stefan Persson ha recentemente fatto notizia per i suoi investimenti immobiliari a dir poco eccellenti. Ha acquistato l’intero villaggio di Linkenholt in Inghilterra e si è impossessato di un intero blocco a Parigi diventando il vicino di Moschino, Burberry e Bally.Nel 1979 Stefan è diventato presidente della società creata da suo padre nel 1947. Nell’arco della sua presidenza è stato molto attivo nell’espansione del marchio di famiglia arrivando a 2629 negozi in 45 nazioni. Oggi, Stefan sta cercando di inculcare il suo modus operandi al figlio Karl-Johan che al momento ricopre il ruolo di amministratore delegato.Persson è un grande appassionato di sci, tennis e golf, attività che svolge abitualmente.
11 – Christy Walton & famiglia (28.2 Miliardi di $)
58 anni – Residente a Jackson, WY (USA) – Vedova – 1 figlio – Settore: Supermercati
Moglie di John Walton (morto in un incidente aereo nel 2005), Christy ha ereditato le proprietà dal marito ed è oggi la donna più ricca degli Stati Uniti.Il motivo per cui possiede un patrimonio superiore agli altri membri della famiglia Walton deriva dall’investimento di John Walton nella First Solar, ma le recenti perdite le hanno ridotto il vantaggio rispetto ai fratelli Walton.Nel 2012 ha ricevuto un assegno da 430 Milioni di $ derivanti dai dividenti della Wal- Mart la società fondata dal Suocero.
10 – Bernard Arnault & famiglia (29 Miliardi di $)
64 anni – Residente in Francia – Sposato – 5 figli – Settore: Lusso
Il Magnate del lusso, Bernard Arnault è nato a Roubaix, Francia nel 1949. Laureato in Ingegneria nel 1971, si è sposato due volte ed ha cinque figli.La sua attività imprenditoriale inizia nella società di suo padre, la Férinel, attiva nelle costruzioni edili che Bernard ha orientato verso il Real Estate, in particolare nel settore vacanziero.Dopo aver visitato la Christian Dior negli Stati Uniti, Bernard tornò in Francia e fu assunto come Amministratore delegato della Financière Agache, una società che trattava beni di lusso. Con l’aiuto di Antoine Bernheim di Lazard Frères et Cie, acquisì la Boussac, una società tessile che possedeva la Christian Dior, i supermercati Le Bon Marché, i negozi Conforama e la società produttrice di pannolini Peaudouce. Questa operazione fu portata a termine con soli 15 Milioni di $ da parte della famiglia Arnault, il rimanenti 80 Milioni furono sborsati dalla Lazard. Seguì un assegno da 2 Miliardi di Franchi Francesi da parte del governo con la promessa che si sarebbero dovuti mantenere tutti i 16000 posti di lavoro del gruppo. Nel frattempo, Bernard vendette quasi tutti gli asset della società mantenendo solamente il gruppo Christian Dior e Le Bon Marché.
Nel 1987, fonda LVMH, un gruppo dedicato al lusso che negli anni si è ingrandito con numerose acquisizioni e che oggi possiede i marchi Christian Dior, Louis Vuitton, Moet & Chandon, Hennessy, Givenchy, Veuve Cliquot, Céline, Kenzo, Guerlain, Marc Jacobs, Sephora, Fendi, DKNY ed altri marchi famosi a livello internazionale.
9 – Liliane Bettencourt & famiglia (30 Miliardi di $)
90 anni – Residente in Francia – Vedova – 1 figlia – Settore: Cosmetici (L’Oreal)
All’età di 90 anni, Liliane è la donna più ricca del pianeta, possiede con la famiglia il 30% del famoso marchio cosmetico fondato da suo padre, L’Oreal e quest’anno il loro patrimonio ha avuto un enorme sobbalzo positivo grazie alle ottime performance del settore cosmetico in Francia. Il suo patrimonio è dal 2011 sotto il controllo della figlia Francoise Bettencourt-Meyers dopo una lunga battaglia legale mentre il controllo della società è passato al nipote 25 enne Jean-Victor Meyers. La famiglia è stata vittima di numerose battaglie legali interne tra cui quella del 2008 quando Liliane regalò 1 Miliardo di $ al suo amico Francois-Marie Banier che secondo la figlia ha approfittato della malattia della madre, Liliane infatti soffre di dementia.
8 – Li Ka-shing (31 Miliardi di $)
84 anni – Residente a Hong Kong – Vedovo – 2 figli – Settore: Diversificato
L’uomo più ricco dell’Asia ha recentemente aggiunto 5.5 Miliardi di $ al suo già cospicuo conto grazie alle ottime performance delle sue quote azionarie. A 84 anni, Lil è ancora a capo della Hutchinson Wampoa una delle poche società del pianeta a poter essere definita “Impero”, con i suoi 260000 dipendenti in 52 nazioni. La società di Li Ka-shing è una Investment Holding con sede a Hong Kong ed è la maggiore società quotata alla borsa di Hong Kong, nelle sue mani vi sono i porti più grandi del pianeta ed un enorme network di telecomunicazioni con il marchio 3.Li è anche proprietario della società distributrice di gas la Wales & West Utilities e
fornisce il gas ad un quarto della popolazione britannica.Nel 2012 Li ha pianificato la successione del suo impero lasciandolo ai loro figli Victor e Richard e nel frattempo ha anche allargato i propri interessi con quote in società della new economy tra cui Facebook, Spotify, Kaiima, Everything.me e Hola.org.
6 – David Koch (33 Miliardi di $)
72 anni – Residente a New York (USA) – Sposato – 3 figli – Settore: Diversificato
Assieme al fratello Charles, occupa il sesto posto dei piu ricchi al mondo ed è a capo della Koch Industries, precisamente nella branca delle attrezzature chimiche. Nell’ultimo anno, il suo patrimonio è cresciuto di 9 Miliardi di $ grazie alle perdite nel settore dei gas naturali (loro diretti concorrenti).E’ molto attivo in politica ed ha recentemente scommesso sulla perdita di Obama, nonostante abbia perso la scommessa, la sua passione è rimasta invariata.
6 – Charles Koch (34 Miliardi di $)
77 anni – Residente a Wichita, KS (USA) – Sposato – 2 figli – Settore: Diversificato
L’uomo che occupa il sesto posto assieme al fratello David, ha costruito il suo impero con le raffinerie e la chimica, il posto giusto in cui trovarsi lo scorso anno per via della caduta esponenziale dei gas naturali. Koch Industries con un giro d’affari pari a 115 Miliardi di $ ha visto il proprio valore aumentare di ulteriori 20 Miliardi di $.
Le cose non sono state altrettanto positive per Charles in ambito politico, infatti, il suo tentativo di far cadere il presidente Obama nelle ultime elezioni è stato un vero e proprio fallimento.
5 – Larry Ellison (43 Miliardi di $)
68 anni – Residente a Woodside, CA (USA) – Divorziato – 2 figli – Settore: Software La fortuna di Larry si basa su uno dei migliori “database management system” (DBMS) presenti sul mercato prodotto dalla Oracle, società da lui fondata nel 1977. Nato a New York nel 1944, Larry è stato adottato dalla zia ed ha conosciuto la madre a
48 anni.Negli anni 70, dopo una breve esperienza con la Amdahl Corporation, Larry ebbe modo di lavorare per la Ampex Corporation dove si interessava di database per la CIA, questo è il punto di partenza che avrebbe portato Larry nell’olimpo dei più ricchi al mondo fino ad accuparne la quinta posizione. Tutto grazie ad un sistema di database da lui creato e denominato Oracle (ispirandosi alla carta di Edgar F. Codd) e che nonostante la forte concorrenza sia da parte della IBM che della Microsoft, ha saputo egregiamente imporsi sul mercato.Recentemente, larry è stato molto attivo anche in ambito immobiliare, ha acquistato il 98% dell’isola Hawaiana di Lanai da David Murdock per circa 500 Milioni di $ e si è impossessato di due ville di Malibù per un valore totale di 55 Milioni di $. Si dice che fosse anche interessato alla squadra di NBA Sacramento Kings che voleva acquistare per mantenerli a Seattle e per quanto riguarda l’altra sua passione, la vela, Larry possiede un Team che partecipa all’Americas Cup. Tutte passioni tranquillamente affrontabili visto che la sua società è in perenne crescita e nell’ultimo anno ha avuto un rialzo del 20%.
4 – Warren Buffet (53.5 Miliardi di $)
82 anni – Residente negli Stati Uniti – Vedovo – 3 figli – Settore: Diversificato
Nato il 30 Agosto 1930, Warren è un imprenditore, investitore e filantropo ed è considerato l’investitore più vincente del ventesimo secolo. Oggi siede a capo della Berkshire Hathaway la società che gestisce il suo immenso patrimonio.I miliardi di Buffet provengono principalmente da acquisizioni e vendite azionarie che spaziano in praticamente ogni settore. Nel 2012 ha acquisito il famoso marchio del Ketchup Heinz per 23.2 Miliardi di $ e sempre nello stesso anno si è impossessato della Oriental Trading Co., una società specializzata in forniture per le feste, per 1.2 Miliardi di $.Nel Dicembre 2011, Warren ha donato 1.5 Miliardi di $ in beneficienza alla Gates Foundation portando a 17.3 Miliardi di $ il totale delle sue opere di filantropia, mentre nel Dicembre 2012, nel giorno del suo compleanno, ha donato ulteriori 3 Miliardi ad un associazione umanitaria per bambini.
Ancora oggi, nonostante l’età avanzata, non si sa chi sarà l’erede del suo impero.
3 – Amancio Ortega (57 Miliardi di $)
77 anni – Residente in Spagna – Sposato – 3 figli – Settore: Abbigliamento
L’imprenditore spagnolo Amancio Ortega è un guadagno annuale di 19 Miliardi di $, l’uomo che ha guadagnato di più nel 2012 e per la prima volta sale sul podio dei più ricchi al mondo. Ha recentemente lasciato il posto da presidente della Inditex, meglio conosciuta per il suo marchio Zara, nel 2011, ma mantiene ancora il 60% della società che continua a vedere le proprie azioni salire in maniera vertiginosa.Amancio possiede anche numerose proprietà immobiliari del valore di circa 4 Miliardi di $ acquistate a prezzi convenienti per via della crisi economica. Tra le sue proprietà spicca la Torre Picasso, un grattacielo di 43 piani situata a Madrid (ospita gli uffici di Google) che ha acquistato nel 2011, ma possiede numerosi edifici anche a Londra, Chicago, San Francisco e New York.Figlio di un ferroviere, Amancio ha iniziato a lavorare come commesso in un negozio di camicie. Assieme alla moglie Rosalia Mera (anch’essa Miliardaria) , iniziò a produrre abiti nel salotto di casa. Nel 2012, le reti televisive Spagnole diedero la notizia che Amancio avrebbe pagato mezzo Milione di $ ai paparazzi per far si che questi non dessero fastidio a sua figlia Marta durante il viaggio di nozze in Cambogia e Australia. Marta, che lavora per la società di famiglia, è oggi in dolce attesa e sembra che l’erede sia un maschietto.
2 – Bill Gates (67 Miliardi di $)
57 anni – Residente a Medina, WA (USA) – Sposato – 3 figli – Settore: Informatica
William Henry “Bill” Gates, la persona più generosa del pianeta dice che per lui l’importante e riuscire a eradicare alcune malattie letali come la Polio e la Malaria e non importa se le persone lo ricorderanno o meno. Il magnate dell’informatica ha già donato 28 Miliardi di $ tramite la Bill & Melinda Gates Foundation abbassando la mortalità infantile nei paesi meno fortunati e si è anche impegnato molto a convincere altri Miliardari a diventare sostenitori della sua fondazione. Lo hanno seguito Warren Buffett, Richard Branson, Azim Premji ed altri 105 Miliardari tra cui Carlos Slim.L’impero di Gates è aumentato di 6 Miliardi nell’ultimo anno e senza l’aiuto della società che ha fondato, la Microsoft, della quale detiene ancora il 5%. Al giorno d’oggi, gli investimenti di Bill spaziano in vari campi, dai Bond alle azioni passando per le private equity.La storia che ha portato Bill ad essere uno degli uomini più ricchi del pianeta (ha occupato la prima posizione per 14 anni) è una delle più conosciute e narrate. Nel gennaio 1975, leggendo un articolo del computer “Altair 8800′′, Gates pensò di contattare i produttori di questo computer proponendogli un sistema operativo, il “BASIC”, in realtà Gates non scisse una riga del sistema operativo che stava proponendo, ma riuscì lo stesso ad iniziare una collaborazione. Seguì una medesima tecnica anche con la IBM e quando Gates notò che il sistema operativo da lui fornito stava iniziando ad avere successo, pretese che gli utilizzatori pagassero una somma per poterlo utilizzare. Microsoft nacque nel Novembre del 1976 ed è sempre stato il principale fornitore di sistemi operativi (inizialmente con il Basic e poi con le varie edizioni di Windows), browser (Explorer) e software per l’ufficio (MS Office). Negli ultimi anni ha riscosso un grande successo anche con le console (XBOX) e con una variante di sistema operativo per dispositivi mobili (Windows Mobile).
1 – Carlos Slim Helu & famiglia (73 Miliardi di $)
73 anni – Residente in Messico – Vedovo – 6 figli – Settore: Telecomunicazioni Carlos Slim è l’uomo più ricco del pianeta per il quarto anno consecutivo, possiede 4Miliardi di $ in più rispetto al 2012 grazie alle eccellenti performance del suo gruppo finanziario, Grupo Financiero Inbursa. Nonostante queste ottime prestazioni, la sua società più importante e redditizia rimane il gigante della telefonia mobile America Movil con un valore di 36.3 Miliardi di $; la società si è continuamente espansa arrivando anche a conquistare il mercato Europeo con l’acquisizione dell’Olandese KPN e della Austriaca Telekom Austria.Gli interessi del magnate Messicano spaziano anche in altri settori molto redditizi che vanno dalle attività minerarie al real-estate, passando per le infrastrutture. Carlos non occupa alcuna posizione esecutiva in nessuna delle società che controlla anche se è molto presente nelle attività strategiche. I figli Carlos, Marco, Antonio e Patrick gestiscono la parte finanziaria, industriale e telefonica dell’immenso impero di famiglia.Carlos è nato a Città Del MEssico nel 1940 da una famiglia modesta di origini Libanese e sin da piccolo gli furono insegnate le tecniche commerciali e finanziarie da suo padre. A 12 anni acquistò le prime azioni di una banca Messicana e a 17 anni guadagnava 200 pesos lavorando nella ditta di famiglia. Studiò ingegneria a Città del Messico e durante la permanenza universitaria ebbe modo di approfondire le metodologie utilizzate dai Trader.La sua brillante carriera è composta da continue acquisizioni di società operanti in ogni campo, fino agli inizi degli anni novanta, quando ci fu il boom della telefonia mobile che portarono Carlos nell’olimpo dei miliardari e lo fecero concentrare nel settore delle telecomunicazioni.
Carlos Slim è anche un grande filantropo ed un appassionato di calcio, possiede infatti due squadre di calcio professionali.

Fonte: Forbes 




Nel meraviglioso mondo di Von Hayek 
http://sopravviverenelxxisecolo.blogspot.it/2015_01_03_archive.html dovrebbe esserci una mano invisibile del Mercato libero che ridistribuisce in modo "naturale" le ricchezze ai meno abbienti. "se ci credeva lui... i ricchi ci credono comunque!