giovedì 22 gennaio 2015

Q€ DELLO ZOMBI€ DRAGHI


BAZOOKA COME BOOMERAG





Everyone in the world say: € can!!!

Più che “potere” è un gran “can can” massmediatico di bazooka e bombardieri  monetari... Troppo confuso e truffaldino il messaggio ordoliberista che ci propinano tv e giornali tutti di ”parte”, ...in arrivo un’ondata di liquidità fresca e la finanza in borsa comincia a festeggiare, mentre noi perdiamo la nostra umanità.
Riporto la tesi sostenuta in modo semplicistico per spiegare ad un amico imprenditore (incosciente)... quello che si è apprestata a fare la BCE, tramite il “compare Mario”. La più grossa “cannonata” sparata sui mercati europei come stimolo all'economia del nostra cara €uropa...

probabile  B A N G !?!...        Mah... La    certezza   resta  nel  fatto  che  il   “ mercato   reale
non beneficerà di un centesimo. La bomba innescata si chiama QE, l’alleggerimento
quantitativo, una sorta di inflazione indotta, cioè la BCE si “impegna” a comprare i titoli di stato sul “mercato secondario dello stesso Paese membro UEM.
Il mercato secondario è la piazza d’affari in cui i risparmiatori (gruzzoletto ), la finanza istituzionale (grandi capitali)  e gli speculatori (squali con grandi capitali) investono. Ora siccome mi sono rotto di sentir, negli ultimi mesi parlare di ondate di soldi provenire dalla tanto buona BCE e la gente contenta della buona novella, pare sparino 60 miliardi al mese per 19 mesi per un totale di 1.100 miliardi, dobbiamo capire che sia l’acceso al credito al consumo che i finanziamenti  vitali in this moment per le aziende  (soprattutto PMI ) operanti sul mercato reale, saranno pari a ZERO.
....P e r c h é ? 
L’"impegno" di Draghi si traduce di fatto in acquisti massicci di titoli di Stato già in circolo sui (secondari) mercati  finanziari ("sta solo allungando la coperta") e non crea nuova liquidità, linfa agognata dalle nostre PMI, questi soldi finiscono dritti dritti  nelle istituzioni finanziarie (banche) ...et voilà   hanno fatto sparire la “liquidità”. I detentori, 85% circa, del nostro debito pubblico (titoli acquistabili sul mercato secondario) sono proprio le banche, i fondi di investimento e gli squali... morale della favola a NOI non cambia un ca..o!! Infatti se il restante 15 % circa (privati cittadini) incassa una “rendita”, la possono spendere (ma è praticamente un goccia nel mare) mentre, la  finanza speculativa (soliti noti)  con la nuova liquidità è probabile che investa irresponsabilmente  in borsa (dove sono quotate aziende  (beni reali) già “asfissiate”, e  magari (sicuramente) su titoli a rischio con quotazioni basse per utili alti, con ulteriori tragiche conseguenze di bolle speculative , (fallimenti & disoccupazione ...se ne riparla a processo iniziato ma, pochi anni e se non salta prima USA saltiamo noi), annullando e peggiorando di fatto i reali benefici che l’economia avrebbe avuto operando con nuovi investimenti nel “mercato reale”.
Se la BCE accreditasse ad ognuno di noi quei soldi, (senza contare pero il moltiplicatore che si innescherebbe se democraticamente investiti “bene”), sul nostro conto corrente, considerando che siamo in 500 milioni ci arriverebbe qualcosina di più di 2.300,00 euri a testa...  Ma  come  fa l’economia  a  riprendere ?



 Visto che non ce li danno...

 è certo non cambi proprio nulla.

Quindi punto e a capo!
Liquidità sul "mercato reale"  e maggiori rendite per i rentiers da spendere, se ne vedranno ben poche, ed essendo già bassa la propensione agli acquisti e alta quella del risparmio (quando c’è crisi si risparmia) e il mercato reale (“NOI” ) resterà in mutande.
La bomba lanciata dalla BCE sembra più che altro fare danni (a NOI  tutti)... anche perché  è simmetrico il fatto che i paesi Pigs vengano “aiutati?!"con nuova linfa e un teorico migliore gap sui tassi ma,  i paesi in surplus avranno dei problemi, (fra tanti indovinate chi? ..tra l’altro cosciente del fatto, Weidman Direttore della Bundesbank e la Merkel si oppongono al QE da Mesi ormai) ...avendo un economia “buona” si abbasseranno ancora di più i loro tassi, rendendo quasi sterili gli investimenti dei rentiers provocando di conseguenza stimoli al ribasso della domanda interna, ora già infelice. http://dailystorm.it/2014/09/25/frena-economia-in-germania-con-merkel-sotto-tiro-leuropa-puo-cambiare/


Riassumendo:

Pesi Pigs (ITA) + QE + liquidità verso Ist. Finz. (soliti noti) + interessi Rentiers =

1) Rentiers  interessi più alti (xchè Pigs) rendite maggiori (però!! Propensione al risparmio  alta per crisi e non spendono!)
2) Istituzioni finanziarie probabili investimenti in Borsa (inv. Irresponsabili!  x utili a breve)
3) Mercato reale = - di 0
 
Paesi in surplus (GE) + QE + liquidità verso Ist. Finz. + int. Rentiers =

1) Rentiers interessi più bassi (xchè surplus)
2) Istituzioni finanziarie stessa visione neoliberista
3) Mercato reale = + di 0

La situazione ben nota del nostro paese, più in arrivo i benefici del democratico demansionamento del jobs act , più probabile bolla speculativa dei mercati finanziari....
Forse il bazooka Draghi dovrebbe infilarselo dove tutti abbiamo capito!
Considerando quello che è successo in Svizzera http://sopravviverenelxxisecolo.blogspot.it/2015/01/chf-vs-in-world.html è palese che la SNB ha smesso di comprare € proprio forse perché crede che il CHF sia un valuta rifugio. Cerca quindi di salvare la sua valuta e la sua economia (sganciandosi dal tasso FISSO) dal un probabile tramonto dell’euro?

Tempo al tempo si vedrà e bene anche....

Va beh lo metto ...mentre spiegavo disegnavo lo specchietto per farmi capire.

... eh Si il Prof. Bagnai ha ragione bisognerebbe far CLICK alla BCE.

La conferma del sole 24 ore  qui:
http://mobile.ilsole24ore.com/solemobile/main/art/commenti-e-idee/2015-01-22/il-bazooka-l-economia-reale-074342.shtml?uuid=ABk8C2hC

I Banchieri scoprono l'acqua calda❓
http://www.eurocrazia.org/banchieri-centrali-scoprono-lacqua-calda-qe-non-funzionano/

Qui un approfondimento da Orizxonte48
http://orizzonte48.blogspot.it/2015/01/te-lo-do-io-il-qe-teoria-e-pratica.html?spref=tw&m=1

Hayek, Friedrich August von 1981: "Al presente il nostro compito principale è quello di limitare il potere del governo"