venerdì 27 febbraio 2015

"Krugmanization"

The Closed Minds Problem


27 Feb 2015 

Paul Krugman 

Quando ero un giovane economista cercando di costruire una carriera, ho vissuto penso - in un mondo in cui le idee e coloro che le hanno difese si sono incontrati in combattimento intellettuale relativamente aperto. Naturalmente ci sono state persone che si aggrappavano ai loro pregiudizi, di stile naturalmente, a volte di sostanza inventata. Ma credevo che le grandi idee migliori tendevano a prevalere: se il modello di flussi commerciali o fluttuazioni dei cambi hanno seguito i dati meglio di qualcun altro, o puzzle risolti che altri modelli non potevano, ci si poteva aspettare di essere ripreso da molti se non la maggior parte dei ricercatori del settore. Questo è ancora vero in gran parte l'economia, credo. Ma nelle zone che contano di più dato lo stato del mondo, non è affatto vero. Le persone che hanno dichiarato nel 2009 che il keynesismo era una sciocchezza e che era l'espansione monetaria inevitabilmente a causare l'inflazione galoppante sono ancora a dire esattamente la stessa cosa dopo sei anni di inflazione quiescente e prove schiaccianti che l'austerità colpisce le economie esattamente come i  keynesiani avevano previsto. E non stiamo parlando solo di manovelle senza credenziali; stiamo parlando fondatori, dei vincitori Ombra Apri Market Committee e Nobel. Ovviamente questo non è solo una questione di economia; copre tutto, dalla scienza del clima e l'evoluzione della storia personale di Bill O'Reilly. Ma questo di per sé sta dicendo: l'economia accademica, che ha ancora pretese di essere un'arena aperta in ricerca intellettuale, e sembra essere profondamente infettata dalla "politicizzazione". Così che cosa avrebbero dovuto fare, quelli che di noi che volevano davvero essere parte di ciò,  che abbiamo pensato di fare? Questa è la domanda che Brad DeLong  ci fa.
Vedo tre scelte:
1. Continuare a scrivere e parlare come se avessimo ancora un vero dialogo intellettuale, nella speranza che la cortesia e la persistenza renderanno la finzione in realtà. Penso che sia un modo per capire ora, l'infame Carta di Olivier Blanchard del 2008 sulle macro; egli era, si potrebbe sostenere, cercando di fare appello "alle migliori angeli della natura d'acqua dolce". Il problema di questa strategia, tuttavia, è che può finire per legittimare il lavoro che non merita rispetto - e vi è anche una tendenza a lasciare il proprio lavoro ottenere una visione distorta, come si tenta di trovare un terreno comune ma, non esiste.
2. Indicare il scorrettezza, ma con calma e gentilezza. Questo ha il pregio di essere onesto, e utile a chi lo legge. Ma nessuno lo farà.
3. Puntare l'erroneità in modi progettati per catturare l'attenzione dei lettori - con il ridicolo, se del caso, con Snark, e con nomi collegati. Questo otterrà leggere; otterrà alcuni devoti seguaci, e un sacco di nemici acerrimi. Una cosa che non farà, tuttavia, è modificare qualsiasi di quelle menti chiuse. Così, c'è una ragione vado per porta # 3, altro che semplicemente dicendo la verità e avere qualche divertimento mentre io sono a esso? Sì - non perché il punto è quello di convincere Rick Santelli o Allan Meltzer  che si sbagliano, che non è mai succederà. E ', invece, per scoraggiare altre parti di falsa equivalenza. Cultisti inflazione non possono essere spostati; ma i giornalisti e gli editori che tendono a mettere fuori viste differiscono-on-forma-di-planet storie perché pensano che sia sicuro può essere, a volte, scoraggiati se si mostra che essi stanno prestando fede a ciarlatani. E questo a sua volta può gradualmente spostare i termini della discussione, forse anche spingendo l'assurdità fuori dalla finestra Overton. E la storia di inflazione-cult è, credo, un primo esempio. Sì, è ancora ottenere la copertura trattare entrambe le parti equivalenti - ma non così consistente come in passato. Quando Paul iperinflazione-in-the-Hamptons Singer lamenta la "Krugmanization" dei media, che hanno l'impudenza di sottolineare che l'inflazione lui e i suoi amici la previsione non si materializzò mai, questo è un segno che stiamo ottenendo da qualche parte. Sarebbe davvero bello non dover fare le cose in questo modo.
Ma questo è il mondo in cui viviamo - e, come ho detto, c'è una compensazione nel fatto che si può avere un po 'di divertimento nel farlo. 
fonte qui

dal blog Orizzone48